skip to Main Content
Post Series: News

ECOBONUS 2020: ISOLAMENTO TERMICO IN CANAPA

È certo che l’Ecobonus 2020 darà nuovo impulso agli interventi di risparmio energetico sul costruito. E c’è chi scommette che nei prossimi mesi l’isolamento con materiali naturali, come la canapa, sarà protagonista, anche per interventi su edifici tradizionali.

Perché la calce e la canapa?

Le parole chiave dell’edilizia del terzo millennio sono ecologia, risparmio energetico e benessere abitativo.
La canapa, con la sua storia antica (qui per approfondire), interpreta perfettamente queste nuove esigenze.
La canapa in associazione alla calce è sostenibile, rinnovabile e compostabile, caratteristiche non comuni agli altri isolanti. Inoltre:

  • è un materiale «carbon negative» (emissioni di CO2 negative);
  • aumenta il comfort e il benessere abitativo all’interno dell’abitazione;
  • è un materiale riciclabile

CALCECANAPA®: SOLUZIONI PER L’ISOLAMENTO

CalcecanapaCalcecanapa®  è una linea completa di prodotti e soluzioni pensati per migliorare il comportamento termico e acustico degli edifici. Si possono isolare pareti, tetti e solai mediante costipazione o insufflaggio del bio-composto che arriva in cantiere pre-mescolato in big-bag.

Con Calcecanapa® GETTO si realizzano contropareti isolanti interne ed esterne; in accoppiata con il modulo Ecosism, la maglia di acciaio sismoresistente, si raggiungono elevati livello di prefabbricazione che consentono un’ottimizzazione dei tempi di posa e una estrema semplicità esecutiva.

Con Calcecanapa® CAPPOTTO, invece, si utilizzano pannelli in fibra di canapa per creare un sistema isolante efficace e versatile, grazie alla variabilità di densità e spessori dei materiali applicati. Un’alternativa è l’accoppiata Calcecanapa e CANNA PALUSTRE, un accostamento sorprendente di materiali naturali ideale per isolare le pareti, anche soggette a umidità di risalita.

Con BLICK, il blocco in calce e canapa, si propone invece un sistema costruttivo innovativo adatto al tamponamento di strutture portanti a telaio in legno, acciaio o cemento armato. In particolare, i blocchi di spessore 30 e 38 cm consentono di creare da soli una parete ad alto potere isolante, da terminare con una finitura a calce traspirante.

Una menzione speciale va dedicata a Calcecanapa TERMOINTONACO: il primo prodotto, in ordine di tempo,  sviluppato da Banca della Calce ricorrendo al connubio fra calce e canapa. Il prodotto – un intonaco a base di grassello di calce magnesiaco, calce idraulica naturale e canapulo mineralizzato – si distingue per la grande versatilità di utilizzo su tutti i tipi di supporto, anche su quelli fortemente irregolari.

Scegliere Calcecanapa vuol dire non solo migliorare le prestazioni energetiche della propria abitazione nel rispetto dell’ambiente, ma anche aumentare la qualità del comfort abitativo degli spazi in cui si vive, in virtù dell’utilizzo di materiali igroscopici e traspiranti che regolano l’umidità relativa e contribuiscono alla salubrità degli ambienti inibendo la proliferazione di muffe.

Ecobonus 110%: la canapa

Il Decreto “Rilancio” del maggio 2020 ha introdotto come vincolo per l’accesso all’Ecobonus al 110% in materia di isolamento delle porzioni opache, l’impiego di materiali isolanti rispondenti ai Criteri Ambientali Minimi o CAM (p.to 2.4.2.8).
Il fatto che il punto 2.4.2.8 non citi alcun materiale isolante di origine naturale, significa che isolanti come la canapa rispondano appieno ai CAM.

Ecobonus 110%: i beneficiari

Il Decreto Rilancio in merito ai nuovi Ecobonus potenziato al 110%, specifica chi sono i soggetti che potranno beneficiarne:

  • condomini;
  • persone fisiche, al di fuori dell’esercizio di attività di impresa, arti e professioni, su unità immobiliari;
  • istituti autonomi case popolari (IACP);
  • cooperative di abitazione a proprietà indivisa.
Back To Top