skip to Main Content
Post Series: News

GRASSELLO DI CALCE.
VECCHIO È MEGLIO

Il Grassello di Calce necessita di un lungo periodo di invecchiamento per esprimere al meglio le sue doti di lavorabilità, ritenzione d’acqua e velocità di carbonatazione.
Gli stessi Romani, a partire da Vitruvio e prima di lui Plinio, raccomandavano che i tempi di ‘stagionatura’ non fossero inferiori a tre anni.
Oggi una vasta letteratura scientifica dimostra che gli antichi avevano perfettamente ragione.

DA COSì    a Così  

Una recente ricerca condotta dal Laboratorio Materiali del DiMSAT ‐ Università di Cassino – ha rafforzato l’idea che per disporre di un grassello di calce di qualità il fattore tempo non possa essere trascurato. Tutto si gioca sulla forma e la dimensione dei cristalli.

Lo studio è partito dal fatto che in letteratura sono noti due distinti modelli di cristallizzazione della portlandite per effetto del tempo. Entrambi descrivono una variazione morfologica dei cristalli da prismatici a lamellari, ma discordano sulle dimensioni finali.
In un caso, l’invecchiamento della calce porterebbe alla formazione di cristalli lamellari di dimensioni più grandi. Nell’altro, invece, si sostiene che con la stagionatura i cristalli prismatici evolverebbero verso cristalli lamellari più piccoli, submicrometrici.

Attraverso l’esame di campioni di grassello di calce di 3, 12, 24, 36, 48 e 60 mesi si è accertato che l’invecchiamento della calce segue sostanzialmente il secondo modello.
Contraddicendo in parte la teoria nota come Ostwald ripening, che prevede la crescita di cristalli più grandi a spese di quelli più piccoli, nel caso della Portlandite i cristalli inizialmente tozzi e prismatici assumono con il passare del tempo forma lamellare, riducendosi nelle dimensioni. Contemporaneamente si osserva nucleazione di nuovi cristalli micrometrici, ancora di forma lamellare.

Da qui il motivo per cui il grassello, invecchiando, risulta più plastico e reattivo a tutto vantaggio della lavorabilità e della qualità dei prodotti finali, malte, intonachi e/o finiture che siano.

Effetti dell’invecchiamento su un cristallo di Portlandite

Back To Top