skip to Main Content

TINTEGGIARE CON CALCE SENZA (TROPPA) FATICA:
10 CONSIGLI

Abbiamo già parlato dei vantaggi delle pitture a calce: belle, sane ed ecologiche. Sono la soluzione ideale per combattere umidità e muffe. Non abbiamo mai detto che tinteggiare a calce è super divertente e soddisfacente, soprattutto se fatto in compagnia.
Ecco i nostri 10 suggerimenti per rendere migliore la vostra esperienza e non fare (troppa) fatica.

1_PRENDI LE MISURE

Per capire quanto materiale ti serve, devi misurare le superfici da dipingere. Ricordati di misurare non solo l’area delle pareti, ma anche la lunghezza e la larghezza del pavimento, che corrisponde al soffitto. Il nostro approfondimento su superfici e consumi.

misurare superfici da tinteggiare

2_ SCEGLI I COLORI

Come abbiamo già spiegato, il colore è importante  e ci sono tonalità adatte per le diverse stanze: quelli più rilassanti, come l’azzurro, sono più indicati per le camere da letto e per i bagni, mente altri più vivaci, come il giallo o il rosso, si utilizzano per le zone giorno.

Colore calce in pigmenti de La Banca della Calce Calcelatte

3_ FAI DELLE PROVE COLORE

Le pitture a calce variano secondo la luce e il supporto. Ti consigliamo di fare delle prove colore prima di scegliere quello definitivo, così da trovare esattamente la la croma che cercavi. Leggi come provare un colore e scopri le nostre campionature e palette colori.

pittura a calce prove di colore

4_ACQUISTA GLI ACCESSORI

Per tinteggiare a calce servono gli accessori e utensili adatti. Acquista tutto l’occorrente per un risultato perfetto. Qui trovi i nostri accessori, dai pennelli al mescolatore, inclusa l’indispensabile coppa Ford per trovare la giusta diluizione della tinta.

Calcelatte densimetro

5_PREPARA LA CASA (E TE STESSO!)

Prepara l’occorrente per proteggere te stesso e la tua casa. Per lavorare in tutta sicurezza, vestiti comodo, usa i guanti e gli occhiali per proteggerti dagli schizzi. Copri i mobili e i pavimenti se si sporcano dovrai pulirli.

Calcelatte_ricette_easy

6_PREPARA LE PARETI

Con lo stucco da muro ripara le piccole imperfezioni. Per rendere omogeneo il supporto è buona pratica applicare sulle pareti un fondo aggrappante così da facilitare il lavoro di tinteggiatura.

tinteggiare a calce - parete

7_ORGANIZZA IL LAVORO

Il periodo migliore per pitturare a calce è la primavera ma anche durante le giornate secche di novembre/dicembre sono perfette. Il consiglio è sempre quello di pianificare bene il lavoro, di sfruttare le prime ore diurne e approfittare del bel tempo.

image_6405

8_INIZIA DAI PUNTI PIÙ DIFFICILI

Comincia dagli angoli, dal soffitto, dai contorni delle porte o finestre. All’inizio del lavoro, infatti, si è maggiormente concentrati ed è meglio affrontare subito le zone più noiose e difficilmente raggiungibili.

idee_calcelatte_00b

9_CONSERVA IL MATERIALE

Cerca di mantenere tutto in ordine tra una mano e l’altra e quando hai finito di dipingere. Lava i pennelli, chiudi i secchi di tinta, in modo da ritrovarli pronti all’uso la volta successiva. Leggi i nostri consigli sulla manutenzione del pennello a calce.

idee_calcelatte_DSC07039

10_GODITI IL RISULTATO

I nostri clienti, anche quelli intervistati per la rubrica Storie di Calce, ci dicono che le pareti dipinte a calce hanno un odore gradevole, naturale, molto diverso da quello delle tempere polimeriche: siediti in mezzo alla stanza, respira e goditi la bellezza del risultato finale.

Calcelatte Veggy. Pigmento Terra Umbria

Calcelatte – La linea di pitture a calce per interni e esterni

Back To Top